La casetta creativa

Wedding planner - Organizzazione Eventi

E' tempo di lavanda!

E' tempo di lavanda!
La lavanda è facile da essiccare e conservare per poi essere riutilizzata in sacchetti aromatici o per un bouquet di fiori secchi, delicata ed inconfondibile, ideale per profumare cassetti e biancheria.

Per essiccare la lavanda è importante raccogliere i fiori al momento giusto, quando il loro colore è al massimo livello di brillantezza e di profumo. Puoi quindi scegliere di effettuare il processo di essicazione in un locale buio o al sole, a seconda dell'uso desiderata.La lavanda è facile da essiccare e conservare per poi essere riutilizzata in sacchetti aromatici o per un bouquet di fiori secchi, delicata ed inconfondibile, ideale per profumare cassetti e biancheria.to. E allora, perché non provare ad essiccare in casa la lavanda per godere del suo profumo e delle sue innumerevoli virtù durante tutto l’anno? Nulla di più semplice se adotterete alcuni accorgimenti fondamentali durante la raccolta, l’essiccazione e la conservazione dei fiori.Il periodo migliore per la raccolta della lavanda è tra luglio e agosto, ma il segreto per ottenere un risultato perfetto,anche da un punto di vista ‘cromatico’ – è raccogliere gli steli carichi di fiori ancora in bocciolo o leggermente sbocciati.

Come gli altri fiori, la lavanda deve essere colta nelle giornate assolate e ventilate, meglio al mattino, quando l’umidità della notte e la rugiada sono ormai evaporate ma il sole non è ancora caldo.

Una volta raccolta, la lavanda può essere suddivisa e divisa in mazzetti che appenderemo a testa in giù in un luogo ombreggiato ma ben ventilato. Una volta essiccata, sgranate tutte le spighe e fate cadere i fiori su un piano allestito con un telo di cotone o un canovaccio pulito e il gioco è fatto: i vostri fiori di lavanda sono pronti per essere utilizzati, magari in sacchetti di tela o garza di cotone per profumare gli armadi e la casa con quell’inconfondibile fragranza fresca e naturale che tanto amiamo.

Sono diversi anni che mi dedico ai fiori di lavanda, dalla piantagione, alla coltivazione, alla raccolta e per finire alla conservazione.

Realizzo con le mie mani sia dei fusi di lavanda che decoro con nastrini e fiori secchi , adoperando fiori di lavanda con tutto lo stelo, lunghi circa 30 cm e sia delle graziose borsette che realizzo con ago e filo, scegliendo stoffe di cotone dai colori tipici della lavanda. La lavanda negli armadi profumerà la vostra biancheria e terrà lontane le tarme dai mobili.

Ecco uno dei modi.... come la conservo. Pulisco il gambo eliminando le foglioline e faccio dei mazzetti di 16 rametti o anche più. Prendo un nastrino e lo lego molto stretto alla base dei fiorellini e delicatamente, rovescio i gambi piegandoli verso i fiori. Comincio a passare il nastrino tessendo attorno ai gambi.Una volta lo passo sopra al gambo ed una volta al di sotto. Arrivati alla fine ..........arrotolo il nastrino più volte e faccio un bel fiocco, decoro con fiori secchi, pareggio i gambi ed è finito, pronto per essere appeso nell'armadio.

Per le borsette profumo biancheria occorre: stoffa di diverse fantasia, catenella, fiori di lavanda, ovatta sintetica, colla a caldo, ago e filo. Per prima cosa realizzo un cartamodello, un rettangolo con le seguenti misure 16 cm (larghezza) x 18 cm (altezza) e poi un secondo cartamodello, un cerchio dal diametro di 9 cm. Con questo cerchio, smussiamo gli angoli del rettangolo.Per determinare la pattina pieghiamo il rettangolo ad un altezza di 6.5 cm. Nel basso del rettangolo , lasciamo un apertura di 5 cm, dove infileremo la lavanda. Prendiamo due pezzi di stoffa, di due fantasia diverse, le posizioniamo diritto contro diritto e riportiamo sopra il cartamodello o col gesso o cn una matita. Cuciamo a mano o a macchina, lungo i bordi, seguendo il contorno, facendo molta attenzione alle curve. Ritagliamo la stoffa in più, rimanendo circa mezzo centimetro dalla cucitura. Dall'apertura che avviamo lasciato in basso , per prima cosa rigiro la borsetta, aiutandomi con un cucchiaio.Con il cartamodello determino l'altezza della pattina e vado di nuovo in macchina e tiro una cucitura per tutta la larghezza della borsetta. A questo punto, per dare più sostegno alla borsetta inserisco prima un pò di ovatta sintetica e poi i fiori di lavanda essiccati. Chiudo l'apertura lasciata o con un punto a mano o con la colla a caldo. Per finire fisso la pattina con un piccolo fiocco o una decorazione a vostro piacere. Per chi vuole appenderla alle grucce, basta inserire all'estremità della pattina, un pezzo di catenella, fissandola con ago e filo.
Blog
Blog

Il Blog di Marisa, la tua wedding planner a Sorrento

Continua »
Organizza il tuo evento a Sorrento
Il tuo evento a Sorrento

Contattami e raccontami l' evento  a Sorrento che hai sempre sognato...

Lo realizzeremo insieme!!!




Continua »

Testimonials

Anna

La mia piccola ha compiuto un anno! Organizzare la sua festa, per celebrare questa importantissima prima ricorrenza, grazie a te è stata davvero fantastica...tanti accorgimenti, tutti speciali e curati nei minimi particolari.. Grazie alla tua professionalità ed alla spiccata creatività, hai ...

Continua

Newsletter

Per ricevere periodicamente aggiornamenti, notizie ed offerte, iscriviti alla nostra newsletter!

ISCRIVITI
Marisa Gargiulo
Sede operativa: Via Cavottole, 7 - Piano di Sorrento Na
C.F. GRGMLS67S45L845X
Powered by Mosajco CMS
Mosajco